Home Notizie Lo sapevi che puoi curare gli eczemi con l’olio di Cbd?

Lo sapevi che puoi curare gli eczemi con l’olio di Cbd?

eczema

Fastidio e prurito, rossore e talvolta perdita della pelle. L’eczema è una malattia cutanea molto diffusa, che può interessare bambini, adulti e anziani senza distinzione. Può l’olio di CBD aiutare a curarla o limitarne gli effetti collaterali?

Le proprietà del CBD contro gli eczemi

L’eczema è una patologia molto diffusa, è stimato che almeno il 20% della popolazione mondiale ne soffra. Comincia a colpire la pelle da bambini, tra i 4 e i 5 anni, e continua a manifestarsi ad intervalli più o meno regolari nel corso della vita. Alcune persone ne soffrono cronicamente, altre, invece, ne sono soggette limitatamente o poche volte nel corso della propria vita. Prima di vedere cosa possono fare olio di canapa e Cbd per gli eczemi, ecco i principali sintomi della patologia.

I sintomi dell’eczema

I sintomi della malattia sono chiari: si va dal prurito alla pelle molto sensibile, che tende a togliersi. Il colore dell’epidermide può passare dal rosso al marroncino, passando per il grigiastro. A seconda della “gravità”. L’eczema cronico può presentare bolle con liquido, oltre alla pelle particolarmente spessa e secca. Non è chiaro da cosa possa dipendere, di fatto, l’insorgere degli eczemi, di certo possono includersi come fattori dei virus o allergie. Eczemi, infatti, non sono così rari in persone insofferenti a polvere e/o polline. Spesso, le persone che soffrono della patologie sono costrette per lavoro a tenere molto le mani a mollo. O ad utilizzare particolari detersivi o solventi chimici.

Terapie convenzionali

Prima di capire come l’olio di CBD possa essere sfruttato per la cura degli eczemi, vediamo quali sono le terapie convenzionali. Tendenzialmente, medici e dermatologi prescrivono per la cura creme o farmaci da assumere per via orale a base di cortisone. Tuttavia si tratta di terapie che non sono in grado di risolvere definitivamente il problema, ma solo temporaneamente. Inoltre potrebbero avere degli effetti indesiderati da non sottovalutare, con infezioni o la cicatrizzazione delle ferite ritardata. Circostanze che fanno capire come possa essere anche consigliabile, se consigliate dal medico, delle terapie alternative. Vediamole nello specifico.

Olio di CBD, cosa può fare per gli eczemi

Non solo l’olio di CBD, ma anche l’olio di semi di canapa può avere una grande efficacia per la cura degli eczemi. Uno studio del 2005 pubblicato in Journal of Dermatology Treatment ha dimostrato come l’assunzione di olio di semi di canapa nella normale alimentazione renda la pelle più elastica. Se utilizzato per 20 settimane, garantisce un netto miglioramento alla salute dell’epidermide delle persone tendenzialmente affette da eczemi. Per una cura più rapida, tuttavia, pomate o olio a base di cannabidiolo possono essere efficaci, ristabilendo l’equilibrio epiteliale e riducendo l’infiammazione, il rossore ed il prurito. Uno studio del 2016 ha dimostrato come olio e gel di Cbd, se utilizzati con costanza, apportino effettivi benefici alla pelle malata, riducendo gonfiore e rossore. Ed eliminando il prurito che contraddistingue molti gradi della patologia.

Riferimenti bibliografici

Hammell, Zhang, Ma, Abshire, Mcllwrath, Stincomb, Westlund, Transdermal cannabidiol reduces inflammation and pain-related behaviours in a rat model of arthritis, 2016