Home Alessandro Ipertensione: ecco tutti i benefici dell’olio di Cbd

Ipertensione: ecco tutti i benefici dell’olio di Cbd

ipertensione
Si tratta di una delle patologie più diffuse nel mondo, che colpisce indistintamente uomini e donne e che, se non curata, può dare vita a problemi molto gravi. Stiamo parlando dell’ipertensione, ossia la patologia di cui soffre chi ha la pressione troppo alta. Studi recenti hanno dimostrato che nella cura della malattia può essere efficace l’utilizzo di olio di Cbd.

Si sa, il medico consiglia come pressione ideale la canonica 120/80, dove 120 indica la forza del flusso del sangue quando il cuore pulsa. Mentre 80 la stessa forza quando il cuore è, invece, in pausa. Quando si raggiungono valori vicini al 140 di massima e 90 di minima, si parla di ipertensione.

I sintomi

I sintomi più comuni in chi soffre di pressione alta sono giramenti di testa, stanchezza e spossatezza, frequente dolore alla testa e cefalea. Altri sintomi più gravi possono riguardare il respiro affannato e dolori al torace. Difficile indicare poche cause legate all’insorgere dell’ipertensione. La patologia specifica, infatti, può essere causata dall’età, frequente negli anziani, da ereditarietà e obesità. Ma non solo: ne soffrono chi fuma molto, chi non si applica in attività fisica o conduce una vita molto sedentaria e chi è particolarmente stressato. Anche alimentazione scorretta e abuso di alcol possono rientrare nella cerchia dei fattori scatenanti.

Cure tradizionali e controindicazioni

Prima di vedere cosa può fare l’olio di Cbd per l’ipertensione, facciamo una panoramica delle cure prescritte dal medico, quelle tradizionali. Chi soffre di ipertensione assume solitamente delle pastiglie, diuretici o betabloccanti, prescritti per aprire i vasi sanguigni e conseguentemente rendere più agevole la circolazione sanguigna. Ma anche attività fisica regolare e una dieta equilibrata sono dei consigli molto caldeggiati dai medici. Come di consueto, l’utilizzo costante di medicinali può portare a delle chiare controindicazioni. Nello specifico quelli usati per curare la pressione alta includono sonnolenza, vertigini, stitichezza o al contrario diarrea. Molte persone riscontrano anche frequenti mal di testa e gonfiore di polsi e caviglie.

Ipertensione e olio di Cbd

Cosa può fare quindi concretamente l’olio di canapa e quindi il Cbd per l’ipertensione? Ricerche moderne hanno dimostrato come il cannabidiolo sia un alleato incredibile per l’apertura dei vasi sanguigni, riducendo così la pressione del sangue. Sia con cuore pulsante che a riposo. In uno studio del 2015 (LINK), Christopher Stanley dell’università di Nottingham ha studiato l’effetto del Cbd sui vasi sanguigni, dimostrando che in futuro potrebbero essere terapia convenzionale per curare la pressione alta. Uno studio del 2017, svolto su 9 uomini volontari affetti da ipertensione, ha dimostrato come il Cbd sia davvero funzionale nella cura dell’ipertensione, attraverso l’apertura dei vasi sanguigni. Ma ricerche in materia sono numerose, molte delle quali ancora in fase di studio o elaborazione.

Riferimenti bibliografici

Stanley, Hind, Tufarelli, O’Sullivan, Cannabidiol causes endothelium-dependent vasorelaxation of human mesenteric arteries via CB 1 activation, 2015.

Jadoon, Tan, O’Sullivan, A single dose of cannabidiol reduces blood pressure in healthy volunteers in a randomized crossover study, 2017